Archivio di January, 2011

Mostra fotografica dedicata agli alberi monumentali

Tuesday, January 25th, 2011

HOMO RADIX IN MOSTRA – Tiziano Fratus a Villa Prever

Tracce a confronto: puma (?) e cane

Tuesday, January 25th, 2011

Proseguono le ricerche del puma (?) avvistato nel pinerolese. Per confronto con le impronte di grande felino rilevate in precedenza, le due foto seguenti mostrano due impronte di un grosso cane. Le impronte di canidi hanno forma più allungata rispetto a quelle felino, un cuscinetto centrale più piccolo e presentano evidenti i segni lasciati dalle unghie, che sono assenti nelle impronte feline. Ringraziamo Vincenzo Turinetto per le foto.

   

Nel disegno seguente (fonte: http://www.fs.fed.us/r3/coronado/forest/faq/lion-faq.shtml ) si possono vedere due orme di cane (a sinistra) a confronto con orme di puma (a destra).

Avvistata coppia di puma (?) nel pinerolese

Sunday, January 9th, 2011

Dall’estate scorsa ad oggi si sono fatte sempre più numerose le prove della presenza di una coppia di grandi felini, madre e figlio, che vagano allo stato brado nel territorio del pinerolese. Non si parla di una segnalazione isolata o di voci non confermabili ma di numerose segnalazioni attendibili di avvistamenti in pieno giorno, cui si è aggiunto il ritrovamento di impronte ben definite. La prima segnalazione della coppia risale ad Agosto 2010. Le impronte fotografate sono state visionate da esperti di fauna esotica e si possono attribuire con poche possibilità di errore a due grandi felini – decisamente più grandi di gatti e linci, come appare evidente dalle dimensioni delle impronte.

           

Il puma è il grande felino che meglio corrisponde alla descrizione offerta dai testimoni di “un animale alto 50 cm., coda molto lunga, occhi grandi, capo e muso da felino, color rossiccio”. Ricordiamo a chiunque avvistasse gli animali in questione di contattare immediatamente la nostra sede o il corpo forestale. L’ultimo avvistamento risale a pochi giorni fa e riguarda il solo esemplare giovane, di cui sono state rilevate sul posto nuove impronte (qui sotto, più grandi rispetto a quelle del cucciolo ritrovate l’anno passato a riprova della crescita). La sorte della madre è ignota.