Giustizia per il lupo di Trana

La Quinta Sezione Penale del Tribunale di Torino, nella persona della Dott.ssa Maria Iannibelli, all’udienza che si è tenuta in data 11 aprile 2014 ha accolto in via preliminare la costituzione di parte civile del WWF del Pinerolese-Val Varaita, ritenendone fondate le motiovazioni.

Tuttavia, ha altresì accolto la richiesta di patteggiamento avanzata dall’imputato S.D. (“perchè per crudeltà o senza necessità, cagionava la morte di un esemplare di lupo, facente parte della fauna selvatica” in Trana il 25/02/2012), il quale è stato condannato alla pena detentiva di mesi tre, oltre al pagamento delle spese processuali anche della parte civile.

Le motivazioni della sentenza di cui sopra saranno pubblicate entro giorni quindici dalla lettura del dispositivo avvenuta in udienza.

Al di là del patteggiamento, peraltro previsto, è importante e significativo che la Giustizia abbia suffragato – seppur solo formalmente (con l’accoglimento della costituzione di parte civile) – la legittimità e bontà dei principi in base ai quale opera il WWF, a difesa dell’ambiente e di tutti gli esseri viventi che lo abitano, contribuendo incisivamente a preservare e difendere gli ecosistemi naturali nel nostro territorio, in Italia e nel mondo.

Tags: , ,

1 Commento a “Giustizia per il lupo di Trana”

  1. Manuel says:

    Complimenti, e giusto che vengano punite persone che danneggino in un qualsiasi modo gli animali.