Trentennale Associazione WWF Pinerolese / Val Varaita: Porte aperte nell’Oasi il 20 Maggio

Nel trentennale della fondazione della nostra Associazione, che da sempre è legata al mondo della bicicletta e cavallo per amicizia.e per passione, ci è gradito ospitarvi nella più grande Oasi rinaturalizzata della pianura Padana, in questi ultimi 50 anni.

Il 20 Maggio p.v. a livello nazionale, è indetta, dal WWF Italia, su tutto il territorio, la giornata delle Oasi.

La nostra socia Benemerita, Laura Morelli, scomparsa lo scorso anno, ci ha lasciato le sue proprietà agricole, affinche’ noi le trasformassimo in una grande Oasi naturalistica con lo scopo di dare rifugio alla fauna, specie  quella  migratoria e contemporaneamente trasformala nella più grande Oasi naturalistica sulle sponde del Fiume Po. Sono stati immessi 30.000 alberi dal 2002 ad oggi dedicando il primo lotto al giovane M.d.O.V.C. “D. Bertrand”, AIB perito nell’ incendio del M.te S. Giorgio di Piossasco nel 1999. Tutto questo è stato possibile grazie al contributo di Regione Piemonte e dei ragazzi dell’Ist. Agrario “Don Bosco” di Lombriasco, che ne hanno sviluppato il progetto con l’ausilio del loro insegnante dott. Silvio Marocco.

L’intera area è visitabile sia a piedi, sia in bicicletta o a cavallo. Parcheggio auto presso lo spiazzo lato opposto al n.civico 23 ( lato vecchio forno). Ingresso Oasi dalla strada sterrata segnalata dall’ apposita freccia indicatrice che dista 200 mt. oltre il parcheggio. 

Il 20 Maggio i volontari WWF vi accompagneranno a visitare gratuitamente l’Oasi di Villafranca ( fraz. Madonna degli Orti). / Moretta in collaborazione con entrambi i comuni confinanti, sucui ricade il sito.

Percorrendo la pista ciclabile che da Airasca, Scalenghe si raggiunge Vigone / Villafranca (visitare cartine sul nostro sito alla pagina Oasi D. Bertrand e Dario e Laura Morelli). All’ ingresso del Comune si gira a sinistra e si arriva ala Fraz. Madonna degli Orti. Una pista sicura, adatta anche alle famiglie,costruita sulla vecchia ferrovia, ora in disuso, che univa Airasca a Saluzzo.Siamo in trattative con le F.S. per allestire, per l’occasione, un treno di andata e ritorno sulla linea Torino Pinerolo con carrozze per trasporto biciclette che dovrebbe partire da Torino P.N..con fermata anche a Torino Lingotto.

Presso la sede degli Amici del Po, nei pressi dell’Oasi, sarà possibile visitare due mostre naturalistiche: la prima dedicata al ritorno del Lupo in Piemonte, mostra gentilmente offerta dalla Provincia di Torino. La seconda realizzata da Nino Perassi, noto documentarista, illustrante il mondo dell’ avifauna piemontese.
Chi desidera ulteriori informazioni è pregato di contattarci al recapito telef. 011 9070862 o al cell. 366 4537914 oltre all’ e mail : [email protected]

Vi aspettiamo numerosi. In condizioni atmosferiche avverse la giornata verrà spostata in una Domenica da programmarsi, di cui daremo regolare notizia.

Seguono alcune fotografia di equiseto cortesia di Giuseppe Racca. Specie erborea, nel passato comune, che si stà estinguendo causa i diserbanti lungo le sponde delle bealere o l’uso del fuoco che ne distrugge completamente la biodiversità di tali luoghi. La foto è relativa ad un piccolo nucleo in frazione Luisetti di Cumiana.

Tags: , ,

I comments sono disabilitati.