WWF Pinerolese si costituisce parte civile al processo sul Lupo morto a Trana

Premessa
Il mercoledì 23 Marzo 2011, alle 20,30, avvistavamo in località la Colletta di Giaveno un branco di 3 lupi (1 maschio e 2 femmine) intenti a sbranare una capra lungo il bosco della provinciale sopra citata. La capra proveniva da un gregge che da anni viveva allo stato brado nei boschi di Giaveno e Cumiana, lasciato in quello stato da un pastore di Allevatori di Piossasco. Spesso gli automobilisti dovevano zizzagare tra le capre che si radunavano sulla strada della Colletta.

Il 2 Marzo 2012, una femmina del branco veniva catturata e moriva strozzata nel laccio di un noto bracconiere che aveva posizionato la trappola per catturare cinghiali e volpi.

Prontamente il CFS di Giaveno rintracciava l’autore dell’azione, reo confesso, di bracconaggio e lo denunciava alla Procura della Repubblica di Torino.
Il WWF Pinerolese si costituiva immediatamente parte civile nel processo che si terrà Venerdì Aprile 2014 nell’aula 82 (Procura di Torino) alle ore 9.

Il lupo è tutt’ora una specie altamente protetta in tutto il mondo e molti vengono rinvenuti uccisi da bocconi avvelenati o a fucilate. Per la prima volta si è potuto risalire all’uccisore e per la prima volta in Piemonte, una associazione ambientalista si costituisce parte civile al fine di non lasciare impuniti simili atti che danneggiano in modo grave uccidendo i predatori che valorizzano la biodiversità delle nostre vallate.

Per Il WWF Pinerolese Val Varaita
il Presidente
Accatino Cav. Francesco Eros.

Tags: , ,

I comments sono disabilitati.